AMPACET PROPONE UNA GAMMA DI ADDITIVI PER APPLICAZIONI STRETCH HOOD

Lo “Stretch Hood” è un sistema di confezionamento pallet automatizzato abbastanza nuovo. Questo sistema comporta dei paio di vantaggi rispetto ad STRETCH1altri processi di confezionamento pallet come lo “Stretch Wrap” o lo “Shrink Hood”. Infatti, non solo è molto più veloce (quasi il doppio di pallet confezionati all’ora rispetto agli altri metodi di confezionamento), ma consente anche una maggiore esposizione e visibilità del marchio, grazie all’alta trasparenza del film. Le merci sono protette su 5 lati contro la polvere, acqua e raggi UV (previa aggiunta di additivi). Il cappuccio comprimendo il carico sia verticalmente sia orizzontalmente offre maggiore stabilità e possibilità di impilare il carico durante il trasporto.STRETCH4

Ampacet, grazie alle sue competenze in Masterbatch additivi per l’applicazione film, propone una gamma di additivi per applicazioni Stretch Hood.

I gradi suggeriti da Ampacet sono:

Anti-block – 102942

I film tendono ad incollarsi tra di loro e rendono quindi difficile la separazione. L’anti-block 102942 di Ampacet contiene un agente antiblock, priva di silica cristallina, che conferisce al prodotto finito STRETCH3ottime proprietà ottiche e di anti-blocco. Un grado anti-block ben progettato, come ad esempio il Masterbatch 102942 AB PE Ampacet, sviluppato appositamente per film come Stretch Hood, offre prestazioni eccezionali durante la fase di rilascio del film dai bracci meccanici.

Slip – 10073 e 10090

Entrambi i Masterbatch 10073 & 10090 di Ampacet contengono un additivo slittamento a migrazione lenta, riducendo così i potenziali problemi di stampa di sigillatura. Questi prodotti offrono le migliori proprietà di rilascio del film, usati in concomitanza dell’Anti-block Ampacet 102942.

Antistatic – 104355-E

Le cariche statiche hanno un effetto negativo, poiché possono danneggiare alla funzionalità del cappuccio protettivo e, inoltre, l’accumulo di cariche statiche sulla superficie della film attrae cumuli di polvere, impattando sull’estetica e la trasparenza del film. Questo nuovo prodotto 104355-E è un Masterbatch antistatico altamente efficace, sviluppato appositamente per applicazioni Stretch Hood. Questo Additivo ha alta efficienza in resine EVA, con principio attivo non su base ammina, ed è approvato per il contatto alimentare.

UV Stabilizer – 10407-E e 10561

I Masterbatches Stabilizzatori di UV Ampacet sono stati sviluppati per proteggere il film contro la degradazione UV del polimero durante l’esposizione a condizioni esterne. Questi Masterbatches sono stati sviluppati e ampiamente utilizzati in formulazioni per applicazioni industriali simili.

UV Barrier – 100645 e 104347-A

Il polietilene è praticamente trasparente alla luce UV e, se utilizzato in Stretch Hood, non protegge la merce dalle radiazioni STRETCH2nocive (comprese tra 200 e 380 nm). Una volta introdotti nei film, questi Masterbatches barriera UV assorbono la maggior parte della luce UV che quindi non raggiungerà i prodotti confezionati. I Masterbatches 100645 e 104347-A sono stati appositamente progettati per non compromettere la trasparenza film. Il 104347-A presenta un bassissimo tasso di migrazione senza fenomeni di blooming anche in caso di film molto sottili. Entrambi i prodotti sono approvati per il contatto alimentare, con alcune limitazioni.

Processing Aids – 103700

Il Masterbatch Ampacet 103700 è un Processing Aid (PA PE MB) polietilene progettato per l’estrusione di film soffiato, in poliolefine. I principi attivi contenuti rendono particolarmente utile questo Masterbatch quando sono impiegati pigmenti e cariche. Quando il metallocene PE, normalmente utilizzato per i film Stretch Hood, è estruso ad alta velocità, presenta il fenomeno di melt fracture con conseguente aspetto antiestetico della superfice. Gli agenti attivi contenuti nel 103700 rivestono le parti metalliche dell’estrusore e della filiera. Ciò agevola il percorso al polimero ed elimina quindi il rischio di melt fracture, diminuendo i depositi, migliorando la produttività e offrendo vantaggi economici nell’estrusione dei film PE. Al contrario di altre PPA di nuova generazione, il 103700 non compromette le proprietà ottiche dei film grazie ad un basso numero di gel rendendo il suo uso adatto per applicazioni critiche.

Per avere maggiori dettagli su risultati di test e ricevere informazioni più dettagliate sui prodotti Ampacet, vi preghiamo di contattare il vostro rappresentante locale Ampacet.

AMPACET INTRODUCE LA SUA NUOVA GAMMA PET

Ampacet mantenendo l’impegno prefissato di soddisfare e superare le attese dei propri clienti, ha ampliato e diversificato la sua gamma di prodotti sviluppando soluzioni innovative per le industrie che utilizzano materiali PET.

Il PET è una plastica leggera e resistente avente come attributi eccellente chiarezza e riciclabilità. È l’unico materiale diverso dal vetro che ha proprietà di barriera sufficiente per contenere succhi e bevande gassate.

Il materiale d’imballaggio in PET è diventato rapidamente il materiale preferito per il contenimento di molti liquidi e bibite, sia lisce sia gassate.

PET1I nuovi Masterbatch Ampacet 713669-E (65%) e 713672-E (70%) PET bianco sono specificamente formulati per il soffiaggio, lo stampaggio e l’estrusione di fogli. Questo nuovo Masterbatch bianco di alta qualità fornisce al prodotto finito un’eccellente opacità e un colore bianco di alta qualità a un tasso di aggiunta dell’1-3%, secondo l’applicazione.

Il nuovo prodotto Ampacet 7900007-E Masterbatch PET nero è un masterbatch appositamente formulato per l’estrusione, stampaggio e soffiaggio. Questo nuovo prodotto permette di avere un colore nero premium di eccellente opacità, pur mantenendo le caratteristiche classiche di un packaging PET.

PET2

7000004-E è il nuovo Masterbatch a barriera ultravioletta, poliestere di Ampacet, su base di polietilenetereftalato (PET). Il 7000004-E è progettato per applicazioni di stampaggio e soffiaggio, e può essere utilizzato in molti prodotti (per esempio Home Care, Personal Care e industriali). È soprattutto utilizzato per le bottiglie in PET trasparenti, ma può essere utilizzato anche in bottiglie PET colorate, in aggiunta ai masterbatch colorati.

L’altra caratteristica importante di questa barriera UV Masterbatch PET è l’eccellente compatibilità con la maggior parte dei prodotti PET standard presenti sul mercato senza avere alcun impatto su entrambi trasparenza o colore del prodotto finale.

Oltre ai prodotti già menzionati, Ampacet ha le capacità di sviluppare e produrre Masterbatch PET colorati che soddisfano le diverse esigenze dei propri clienti.

PET3

In conclusione, Ampacet è ora pronta a offrire e supportare una gamma completa di prodotti in PET che aggiungerà valore ai prodotti dei suoi clienti.

Per informazioni aggiuntive sulla gamma completa dei prodotti Ampacet, si prega di contattare il vostro rappresentante locale.

Email: marketing.europe@ampacet.com

Sito web: www.ampacet.com

 

CERTIFICAZIONI ISO A AMPACET

Ampacet ha integrato da alcuni anni un sistema QSA che mira a un miglioramento continuo della:

– Soddisfazione del cliente

– Salute e sicurezza

– Impatto ambientale

Per garantire l’attuazione e le prestazioni di questo sistema di gestione, abbiamo chiesto un esperto di darci il loro parere. Questo è il motivo per cui è stato chiesto a AIB VINCOTTE di certificare AMPACET secondo le norme ISO 9001: 2008, ISO 14001: 2004, OHSAS 18001: 2007.

Questo processo include una prima verifica per ottenere un certificato valido per 3 anni. Viene poi eseguito un audit annuale.

ISO1

L’obiettivo di un sistema qualità ISO 9001 è quello di assicurare che il prodotto fornito dall’azienda sia conforme ai requisiti specificati. I requisiti specificati sono definiti dalla norma come le aspettative esplicite ed implicite del Cliente, mantenendo comunque un livello costante di qualità.

ISO2

Lo standard internazionale ISO 14001 è un sistema di gestione riconosciuto in tutto il mondo che fornisce una struttura per la gestione delle prestazioni ambientali. Lo standard è stato progettato per aiutare le aziende a mantenere alto il valore del business e contemporaneamente a gestire efficacemente la responsabilità ambientale.

ISO3

Lo standard BS OHSAS 18001 specifica i requisiti per un Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza del Lavoro (SGSSL), per consentire ad una Organizzazione di controllare i rischi di SSL e a migliorare le sue performance. Questo sistema ha dimostrato di consentire all’azienda di essere pro-attiva piuttosto che reattiva, protegge quindi in modo più efficace la salute ed il benessere degli impiegati.

ISO4

GMP è un acronimo che indica le “Good Manufacturing Practices” o le Norme di Buona Fabbricazione (NBP). Le GMP sono costituite da un insieme di regole che descrivono i metodi, le attrezzature, i mezzi e la gestione delle produzioni, per assicurarne gli standard di qualità appropriati, di materiali o oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con gli alimenti (CE 1935/2004).

A febbraio 2014 Ampacet ha ricevuto una certificazione globale ISO 90001 che copre tutte le sue entità europee.

Per quanto riguarda la sicurezza e l’ambiente, Ampacet è stata certificata separatamente:

  • Le fabbriche di Telgate e Busto, Italia, sono state certificate in marzo 2012.
  • La fabbrica di Messancy, Belgio, è stata certificata in dicembre 2013.
  • L’impianto Telford, UK ha ottenuto la certificazione nel mese di aprile
  • L’impianto Lussemburgo e Ampacet Europe SA sono stati certificati nel mese di settembre
FABBRICA ISO 9001 ISO 14001 OHSAS 18001 GMP
Messancy (B) SI SI SI SI
Dudelange (L) SI SI SI NO
BustoGarolfo (I) SI SI SI SI
Telgate (I) SI SI SI SI
Telford (UK) SI SI SI SI
Warsaw (P) SI Dic-2014 Dic-2014 SI
Tver (RU) NO NO NO NO

 

IL NUOVO ADDITIVO AMPACET DA ALLA PLASTICA UN EFFETTO CARTA

Il nuovo PAPERLOOK PE Masterbatch 1100170-E di Ampacet, fornisce al film finale un l’aspetto di un foglio carta bianca avente entrambi le proprietà meccaniche di un film polimerico e della carta. Pertanto, il film ottenuto avrà i vantaggi come tali che:PaperLook1

  • Bassa permeabilità
  • Resistenza all’acqua e grasso
  • Possibilità di essere termosaldato
  • Caratteristiche della carta: rigido, tagliabile, piegabile

Il Masterbatch 1100170-E di Ampacet, ha come base il polietilene ad alta densità. Contiene cariche selezionate e pigmenti bianchi che garantiscono un buon livello di opacità nei processi di cast film e film soffiato, nonché une finizione di superficie morbida, senza alcun impatto sulle prestazioni organolettiche.

Le proprietà della pellicola utilizzata per i test in laboratorio sono riportati nella tabella qui illustrata. Il film di 55 micron è stato prodotto in laboratorio impiegando 50% di PAPERLOOK Masterbatch 1100170-E e 50% di HDPE, MFI = 12 g / min (190 ° C, 21.6kg).

PaperLook2

Il film risultante mostra un aspetto opaco, simile alla carta, come da aspettative. Il suo livello di lucentezza simile alla carta di cellulosa. Le proprietà di slittamento ottenuti per questo film semplificheranno la conversione finale.

Il 1100170-E è stato ottimizzato per ottenere la resistenza meccanica necessPaperLook3aria nonostante l’elevato livello di riempimento aggiunto ai film.

Il grado Paperlook è approvato per contatto con alimenti nell’Unione europea e Stati Uniti (FDA).

Per avere maggiori dettagli sui risultati dei test e ricevere informazioni più dettagliate sul prodotto, non esitate a contattare il vostro rappresentante locale Ampacet.

 

 

AMPACET EUROPA SCELTO PER RAPPRESENTARE IL LUSSEMBURGO NEL «EUROPEAN BUSINESS AWARDS»

Ampacet Europe SA di Dudelange, Lussemburgo è oggi stato nominato come un campione nazionale nella competizione “The European Business Awards” sponsorizzati da RSM International; un prestigioso concorso in collaborazione con da aziende leader, accademici, media e rappresentanti politici provenienti da tutta Europa.Business Award

L’European Business Awards è giunto al suo ottavo anno. In esso partecipano oltre 24.000 imprese provenienti da 33 paesi europei. Quest’anno 709 aziende provenienti da tutta Europa sono stati selezionate come “Campioni Nazionali”, passando quindi alla seconda fase del concorso.

Giuseppe Giusto, amministratore delegato EMEA: “Siamo molto orgogliosi di essere stati selezionati per rappresentare il Lussemburgo, nella categoria ” Business oltre 150M turnover”, in quanto Campione Nazionale. In totale ci sono dieci diverse categorie e 7 società sono state selezionate in Lussemburgo. L’European Business Awards è ampiamente riconosciuto come vetrina per le aziende più dinamiche d’Europa e essere nominati in questa competizione è molto stimolante per Ampacet. Pensiamo ora al turno successivo del processo di valutazione, in cui possiamo spiegare in modo più approfondito come Ampacet sta raggiungendo il successo aziendale.”

Ampacet Corporation è stata fondata nel 1937 ed è presente in Europa dal 1986. Oggi, Ampacet è uno dei produttori masterbatch leader con una presenza globale e un totale di 24 impianti di produzione in tutto il mondo.

Ampacet è una delle aziende che hanno continuato ad investire in Europa anche durante la difficile crisi economica tra il 2008 e 2013, continuando a credere in questo mercato. Ampacet ha beneficiato di un tasso di crescita costante del volume grazie a siti di produzione altamente competitivi e gli investimenti seguenti:

  • Un importante investimento di +/- 35 milionin di $ in Dudelange, Lussemburgo, sede centrale europea. Ampacet non ha ampliato solo la capacità aggiungendo l’impianto di Dudelange, ma sta rafforzando la rete europea e globale per mantenere e aumentare la leadership di mercato in Europa, Medio Oriente e Africa
  • Sei nuove linee in Europa (Polonia, Italia e Regno Unito)
  • investimento strategico per la presenza locale MEA, luogo considerato importante per l’espansione di Ampacet
  • Investimenti in Russia, in cui Ampacet ha una quota di mercato elevata, rafforzando la leadership locale e migliorando i servizi ai mercati locali.

Il più recente investimento di Ampacet è in un nuovo centro di distribuzione europea nel cuore dell’Europa, vicino al nuovo stabilimento sede centrale EMEA/produzione di Dudelange, Lussemburgo e l’impianto di produzione di Messancy, Belgio.

Gli investimenti di Ampacet sono stati fatti in un momento critico, ma Ampacet vuole restare vicino ai suoi mercati strategici e l’azienda vuole sostenere la crescita dei propri clienti e soddisfare le loro esigenze al meglio delle capacità della società. Ampacet crede e si è impegnata nella continua crescita e il successo di questo mercato.

Adrian Tripp, CEO di “European Business Awards”, ha dichiarato: “Congratulazioni a Ampacet Europe SA, è un grande risultato essere nominato Campione Nazionale e auguriamo loro buona fortuna nella fase successiva. L’European Business Awards si sta rafforzando, ispirando aziende di maggiore successo e contribuendo a migliorare la competitività delle imprese in Europa. “

Jean Stephens, CEO di RSM International, ha dichiarato: “Ogni anno questa competizione diventa più dura e sempre più aziende di varie dimensioni e di tutti i settori scelgono di competere in questa prestigiosa competizione. Con l’aumento del numero di voci e paesi, quest’anno sembra diventare ancora più difficile. Sarà emozionante vedere cosa succede al turno successivo”.

Ampacet ha tutte le sue possibilità di essere scelta a fianco delle migliori aziende europee e Ampacet conta sui vostri voti necessari per essere selezionato come uno dei finalisti nel 2015.

 

 

IMPORTANTE INVESTIMENTO IN UN NUOVO CENTRO DI DISTRIBUZIONE NEL CUORE DELL’EUROPA

Il governo lussemburghese accoglie favorevolmente l’investimento di Ampacet in un nuovo centro di distribuzione europeo. Situato nel cuore dell’Europa, vicino alla nuova sede centrale EMEA e impianto di produzione di Dudelange (Lussemburgo), e l’impianto di produzione di Messancy (Belgio).

EuroHub1

Il nuovo centro di distribuzione, chiamato “Eurohub” è stato costruito da SOLEIL e offrirà vari vantaggi:

  • Un nuovo edificio d’avanguardia progettato per soddisfare tutte le esigenze di Ampacet e certificato “BREEAM” (BREEAM stabilisce gli standard per le migliori pratiche nella progettazione edilizia sostenibile). Il nuovo edificio avrà due pese a ponte (ingresso e uscita), porte di carico motorizzate tutte dotate di livellatori idraulici e sigillanti perimetrali, sprinkler automatici ESFR, rilevazione incendio e sistemi di prevenzione, facciate e isolamento del tetto (che rivestono doppia pelle)
  • L’Eurohub, posizionato nel sud di Lussemburgo, è dotato di collegamenti ferroviari diretti ai principali porti marittimi europei, un accesso diretto alle principali autostrade (A3 / A13) e si trova vicino ad un terminal container ben attrezzato
  • 25.000 metri quadrati, con 25 ampie banchine per camion.
  • Parte del piano d’investimento nel centro di distribuzione Ampacet è di creare circa 20 posti di lavoro in Lussemburgo, oltre ai lavoratori supplementari assunti durante la fase di costruzione.

 EuroHub2

Lussemburgo, si trova al centro della rete stradale e ferroviaria europea e, quindi, fornisce un facile accesso al mercato europeo e centri industriali. La stragrande maggioranza del PIL dell’UE è raggiungibile con un solo giorno di viaggio da Lussemburgo.

EuroHub3

Questo nuovo investimento conferirà ad Ampacet maggiore affidabilità ed efficienza per la sua attività e trasporterà migliaia di prodotti vicino al punto di consumo, per ridurre la catena di distribuzione di Ampacet.

Questo è un progetto molto interessante per Ampacet; la distribuzione è una parte essenziale di qualsiasi società commerciale. È il legame fisico tra un business e il suo cliente. Coerenza, affidabilità e qualità sono cruciali. Il nuovo centro di distribuzione sarà interamente gestito da Ampacet, il che segna un passaggio importante per quest’ultima.

Giuseppe Giusto, Amministratore Delegato di Ampacet EMEA, ha dichiarato: “L’apertura del nuovo centro di distribuzione è il nostro più recente investimento, che non solo ci tiene all’avanguardia nel settore Masterbatch, ma facilita la futura crescita del nostro business”.

Il nuovo impianto sarà pronto nel quarto trimestre 2014 / inizio 2015.

 

AMPACET HA PARTECIPATO INSIEME A “GAZECHIM PLASTICS” ALLA FIERA FIP 2014 A LIONE

L’industria della plastica in Francia è caratterizzata da due principali aree geografiche: l’altopiano di Ste Sigolène con una grande concentrazione degli attori principali del settore dell’estrusione film e Plastic Valley, in prossimità di Oyonnax, un punto d’incontro per i produttori principali (circa 660 aziende) operanti nel segmento “Stampaggio”.

La Mostra FIP tenutosi a Lione si è svolta dal 17 – 20 giugno, ed ha interessato soprattutto il mercato dello stampaggio e soffiaggio.

FIP

AMPACET Francia in collaborazione con “GAZECHIM PLASTICS”, nostro distributore nazionale ben consolidato nel campo dello stampaggio e vero e proprio partner da molti anni, hanno avuto uno stand collettivo alla mostra che ha ospitato un totale di 700 espositori ed ha ricevuto una quantità elevata di visitatori

Questo evento, che si tiene ogni tre anni, ha avuto un duplice scopo per Ampacet:

  • Migliorare la nostra visibilità nel segmento stampaggio per i principali consumatori e potenziali clienti
  • Promuovere la nostra gamma di prodotti con “Gazechim Plastics” al fine di rafforzare il nostra partnership

Jean-Michel Gaud era responsabile di questo evento e ha sfruttato al meglio il sostegno di Caroline Scheydecker, Senior Marketing & Communications Coordinator, che ha ancora una volta assicurato un grande disegn, molto apprezzato dal pubblico, per il nostro stand.

Ampacet ha beneficiato di uno spazio sull’ampio e dinamico stand di Gazechime Plastics. La mostra è stata un grande successo grazie all’acquisizione di nuovi contatti e anche una buona occasione per promuovere la nostra gamma completa di prodotti alla forza di vendita e clienti del nostro partner.

 

COLORA LA TUA VITA

Da satinati e perlacei ai metallizzati e pastello, Ampacet lavora con una vasta gamma di pigmenti per fornire una varietà più estetica e unica di colori “su misura” ed effetti speciali, che incorporano degli additivi funzionali dipendenti dalle necessità che il prodotto finale richiede.

Color Lines

Il ‘Color Match’ eseguito in laboratorio e le attrezzature di stampaggio di un prototipo Ampacet aiuteranno ad assicurare che il colore in questione è esattamente quello richiesto da i clienti.

  • Perlacei
  • Metallizzati
  • Fosforescenti
  • Effetti granito & marmo

Ampacet ha sei stabilimenti di produzione in Europa che si rivolgono ai nostri clienti con esigenze di Masterbatch di colore personalizzato. Nel 2014, Ampacet ha investito in tre nuove linee di colore d’avanguardia per gli impianti di produzione a Telford (Regno Unito), Busto Garolfo (Milano, Italia) e Varsavia (Polonia). Tali investimenti sono stati fatti a causa della forte domanda dal mercato. Ciò consentirà ad Ampacet di fornire un servizio migliore ai nostri clienti con una maggiore flessibilità e ottimizzare i nostri laboratori europei di colore per formulare accostamenti cromatici personalizzati e fornire supporto tecnico al portafoglio complessivo di clienti europei.

Per ulteriori informazioni sulla gamma completa di colore Ampacet, si prega di contattare i rappresentanti locali Ampacet o via email all’indirizzo: marketing.europe@ampacet.com

 

INTERVISTA AL CEO MAGAZINE: IL MIX PERFETTO

 Dal 1937, Ampacet con la tecnologia Masterbatch ha migliorato il valore di una vasta gamma di prodotti plastici, dando loro il giusto aspetto e funzionamento. I Masterbatch di Ampacet sono utilizzati in quasi tutti i processi e applicazioni di plastiche e di polimeri.

Ampacet conta oltre 1.850 dipendenti e una capacità di produzione Masterbatch globale di oltre 400.000 tonnellate. Ampacet ha ventiquattro siti di produzione di Masterbatch tra cui capacità di abbinamento cromatico e quattro grandi centri di Ricerca & Sviluppo a livello mondiale per il controllo qualità, assistenza tecnica, test analitici e sviluppo innovativo.CEO1

Giuseppe Giusto, Amministratore Delegato, Europa, Medio Oriente, Africa (EMEA), ha discusso con il CEO Magazine di come ha visto Ampacet Europa crescere nel corso degli ultimi due decenni, e quali investimenti e decisioni sono state prese per permettere ad Ampacet di arrivare alla posizione di leader a livello mondiale che è oggi.

Il CEO Magazine: Come descriveresti il tuo viaggio con Ampacet?

Giuseppe: Dopo aver completato il mio diploma in chimica industriale e dopo aver trascorso qualche tempo in Accademia Aeronautica come pilota ufficiale cadetto, ho iniziato la mia carriera nel settore della plastica.

Ampacet era già presente in Europa fin dal 1986 grazie al loro investimento nella fabbrica di Messancy in Belgio, e quando il mio viaggio con Ampacet iniziò nel 1989, l’azienda volle iniziare a sviluppare il business Masterbatch in Italia per il quale mi hanno assunto come responsabile regionale. Questo fu l’inizio, quando Ampacet iniziò a creare una rete di vendite e servizio tecnico in Europa.

Per cinque anni sono stato responsabile dello sviluppo delle attività di distribuzione per questo mercato, così come l’instaurazione della organizzazione di vendite e l’aumento del portafoglio clienti della società. Con l’incremento delle vendite e la crescita di Ampacet in Europa, eravamo pronti, nel 1995, ad aprire una succursale Ampacet Europa in Italia con la sede principale a Milano.

Allo stesso tempo, abbiamo continuato esaminando l’investimento in una società con sede nell’Italia settentrionale, che produceva componenti plastici. Questo mi ha spostato dal puro settore tecnico e vendite verso una posizione gestionale. Ciò ha ampliato la mia conoscenza, nella gestione giornaliera e sviluppo di questa nuova acquisita fabbrica che oggi è diventata il secondo impianto più importante in Europa per Ampacet.

Nel 2006, Ampacet mi chiese di trasferirmi a Lussemburgo per assumere la carica di Direttore Generale di Ampacet Europa, assumendo la responsabilità complessiva della gestione di Africa, Europa e Medio Oriente. Inoltre, Ampacet ha ulteriormente ampliato la rete di produzione acquisendo nel Regno Unito e Polonia. Attualmente Ampacet possiede un totale di cinque stabilimenti europei: due in Italia, uno nel Regno Unito, uno in Polonia e uno in Belgio.

Nel 2007, ho proposto e completato l’unica joint venture per Ampacet, la costruzione di un nuovo impianto per masterbatch colore a Tver, Russia, con la partecipazione del nostro distributore locale SV MASTERBATCH, che fino ad oggi ha avuto molto successo.

Nel 2013, ho proposto e completato la costruzione della nostra nuova sede europea a Lussemburgo, che non solo comprende un nuovo impianto di produzione d’avanguardia, ma anche un Centro Ideation ed un nuovo laboratorio di Ricerca & Sviluppo. Questo è stato un grosso investimento che contribuisce a consolidare la leadership di Ampacet in Europa. Ora abbiamo un totale di sette impianti produttivi in ​​EMEA e stiamo cercando di investire e ampliare ulteriormente la nostra capacità produttive in Africa ed in Medio Oriente.CEO2

Entro la fine dell’anno sarà inaugurato il nostro nuovo centro di distribuzione a Lussemburgo, più di 25.000 metri quadrati nel cuore dell’Europa, questo rafforzerà le nostre capacità di servizio. L’Eurohub è un progetto molto eccitante per Ampacet infatti la distribuzione è una parte essenziale di qualsiasi società commerciale, è un vero e proprio legame fisico tra il business ed il suo cliente. Coerenza, affidabilità e qualità sono cruciali caratteristiche.

Attraverso queste diverse fasi, cosa diresti sono state alcune delle più grandi sfide che avete affrontato?

Giuseppe: Il Masterbatch è un prodotto ingannevole. Non è un prodotto finito e non è una materia prima. Stiamo vendendo un servizio. Il nostro servizio si evolve con le tendenze del mercato e quindi abbiamo bisogno di essere proattivi e di anticipare e seguire tutti questi fattori se vogliamo rimanere competitivi.

La strategia aggressiva implementata è molto impegnativa per Ampacet data la situazione economica, ma volevamo rimanere vicino ai nostri mercati strategici e abbiamo voluto sostenere la crescita dei nostri clienti e soddisfare le loro esigenze al meglio delle nostre capacità. Noi crediamo e ci impegniamo nella continua crescita per il successo del mercato EMEA.

Nessun dipendente Ampacet è stato licenziato in questo periodo difficile e nessuno dei nostri stabilimenti sono stati chiusi, a differenza di alcuni dei nostri concorrenti. Siamo stati in una situazione in cui eravamo più forti e dove siamo stati in grado di reagire in modo efficiente, in modo proattivo e professionale anche quando la situazione del mercato è migliorata, grazie ai nostri investimenti continui.

Alcune persone credono che se si lavora per una sola azienda nel corso di un lungo periodo di tempo, allora non si ottiene abbastanza esperienza diversificata. Per me, è stato veramente il contrario. Ho avuto molte sfide e molti compiti diversi da gestire e la mia missione non è ancora finita. Ampacet è sempre alla ricerca di soluzioni per migliorare e potenziare le nostre capacità. Ogni anno ci sarà sempre qualcosa di nuovo: un’acquisizione, un investimento, un nuovo mercato da sviluppare, e altro ancora.

Ampacet è in crescita in tutto il mondo quindi anche il modo di interagire tra colleghi e partner è in continua evoluzione. Ho sempre avuto sfide da affrontare e questo per me è un fattore molto importante.

Quali sono i valori o principi che definiscono Ampacet come organizzazione chiave?

Giuseppe: Sviluppo e successo all’interno di una società non sono raggiunti se non si riconosce, protegge e sottolinea il valore degli impiegati. A questo proposito, credo di lavorare per una società molto speciale. Ampacet è una multinazionale e una società a conduzione familiare. I valori della nostra azienda sono i valori di una famiglia. Questi includono il rispetto per i nostri impiegati e sviluppare al meglio le loro capacità.

Ampacet vuole che i suoi dipendenti si sentino bene ed apprezzino lavorare per Ampacet. Tre anni fa Ampacet ha iniziato ad attuare il programma ‘Best Place to Work’. I migliori posti di lavoro sono costruiti giorno dopo giorno attraverso i rapporti tra i dipendenti. Il fattore chiave in comune in queste relazioni è la fiducia che hanno verso le persone per cui lavorano; sono orgogliosi di ciò che fanno; e apprezzano le persone con cui lavorano. La fiducia è il principio che definisce i grandi ambienti di lavoro creati attraverso la credibilità del management, il rispetto con cui i dipendenti si sentono trattati, e la misura in cui i dipendenti si aspettano di essere trattati equalmente.

Tutti i manager Ampacet hanno l’opportunità di apprendere e sviluppare competenze di intelligenza emotiva e hanno ricevuto una formazione nel programma, ‘A Great Place to Work’. Essi hanno anche ricevuto un coaching personalizzato su come migliorare le proprie capacità di gestione, creazione di team ad alto rendimento. ‘A Great Place to Work’ che oggi, posso confermare, Ampacet l’ho è davvero!

Infine, che cosa ci riserva il futuro per Ampacet?

Giuseppe: La mia missione non è ancora compiuta e il futuro di Ampacet è molto luminoso. Ampacet continuerà a sviluppare prodotti e processi che contribuiscono ad un uso più efficiente di energia, acqua e materie prime, sostenendo l’uso economico delle risorse non rinnovabili secondo le severe norme internazionali ISO 14001.

Opereremo in una cultura che incoraggia un comportamento etico a maggiore impatto sui dipendenti, clienti, fornitori, comunità, ed il nostro pianeta. Negli ultimi due anni, le installazioni di Ampacet hanno notevolmente migliorato, riducendo la propria impronta ecologica grazie all’installazione di un sistema di recupero di calore sulle linee di produzione, consentendo il riscaldamento delle sale e uffici mediante l’installazione di pannelli solari per l’acqua calda. Ampacet ha migliorato la sua efficienza energetica del 12% ed ha come obiettivo di ridurre ulteriormente il consumo del 6% entro il 2020. Oggi, il 71% del consumo di elettricità dei nostri impianti europei è costituita da energia verde.

Abbiamo attraversato un periodo molto difficile con un risultato molto positivo. Ampacet continuerà ad espandere il nostro mercato geograficamente, investendo sempre di più nei mercati emergenti, che a nostro avviso è la chiave del nostro successo futuro. Nel corso dei prossimi cinque anni, vogliamo creare nei mercati emergenti, la stessa rete che abbiamo stabilito nelle nostre tradizionali regioni europee nel corso degli ultimi 25 anni.